Formazioni rocciose

< SERVIZI PER ADULTI

ORTODONZIA 

- APPARECCHIO DENTALE-

Cos'è L’ortodonzia?

​L’ortodonzia chiamata correttamente ortognatodonzia, si occupa delle anomalie di costituzione, sviluppo e posizione dei denti e delle ossa mascellari ed ha come scopo prevenire, eliminare o attenuare tali anomalie ripristinando la corretta masticazione.
Gli apparecchi utilizzati in studio sono di vario tipo: da quelli più comuni in acciaio a quelli più evoluti dal punto di vista estetico, ossia in ceramica o trasparenti.
Le imperfezioni più comuni che possono essere corrette con l’utilizzo dell’apparecchio ortodontico sono:
  • i denti sporgenti e/o storti 
  • i diastemi (spazi tra i denti)
  • l’affollamento dentale
  • il morso incrociato o aperto
L'ortodonzia dell'adulto  in alcune situazioni può richiedere l’ausilio della chirurgia maxillo facciale, ma  in assenza di gravi problemi nella conformazione delle ossa mascellari, può essere eseguita con i normali apparecchi ortodontici e con una particolare attenzione all’estetica.

Quanto tempo dura un trattamento ortodontico?

A questa domanda che è tra le più frequenti che ci si sente rivolgere, non si può dare una risposta precisa perché molteplici sono i fattori che concorrono e che non si possono prevedere anticipatamente.
Si possono considerare delle linee guida che mediamente indicano attorno all’anno e mezzo la durata media di una terapia a cui va aggiunto un periodo di contenzione.
Questa fase è altrettanto importante e necessaria poiché permette la stabilizzazione del posizionamento dei denti attraverso la sistemazione dei tessuti e dell’osso che li circondano ed quantificabile in circa un anno.

Il trattamento ortodontico è doloroso?

Applicare l’apparecchio di per sé non comporta alcun disturbo e non necessita di anestesia.
Nel periodo successivo alla sua attivazione il paziente può avvertire qualche fastidio legato soprattutto all’irritazione della mucosa dovuta allo sfregamento del metallo o alla masticazione.
Esiste comunque la possibilità di usare della cera sugli attacchi o sui fili in modo da arginare questa sensazione fastidiosa presente durante la prima fase di adattamento.
Anche i problemi legati alla fonetica, qualora dovessero comparire, si risolvono nel giro di breve tempo.

L’apparecchio favorisce la comparsa della carie?

L’insieme di bande ed attacchi da cui è costituito l’apparecchio, non comporta di per sé la comparsa di carie ai denti ma ne favorisce lo sviluppo nella misura in cui può rendere più problematica l’igiene orale.
La difficoltà nello spazzolamento favorisce l’infiammazione dei tessuti gengivali e l’accumulo della placca batterica che comporta la lesione cariosa.
Per questo motivo occorre pulire i denti scrupolosamente e dopo ogni pasto o spuntino in modo che non permangano residui di cibo sui fili e tra i brackets, utilizzando oltre ad uno spazzolino morbido, uno scovolino interdentale e uno spazzolino monociuffo che aiutino a pulire zone difficilmente raggiungibili con altre manualità.
Sarà cura del medico e del personale di studio fornire istruzioni dettagliate al paziente sulle pratiche da eseguire e rispondere a tutti i dubbi e alle domande in merito ad un’adeguata igiene orale.
Nel protocollo che segue lo studio è consigliato eseguire prima dell’inizio del trattamento ortodontico una cosiddetta IGIENE ORTO cioè una speciale pulizia dei denti che prevede delle istruzioni specifiche per la pulizia degli apparecchi ortodontici ed una applicazione di fluoro al fine di ridurre il rischio della carie.

la collaborazione del paziente è importante per la riuscita del trattamento?

Moltissimo sia in termini di riuscita che di durata
La collaborazione del paziente è fondamentale:
  • per il rispetto dei tempi previsti per gli appuntamenti di controllo
  • per l'accuratezza dell’igiene orale
  • per comunicare tempestivamente al medico il distaccamento delle bande o degli attacchi
  • per l’impegno con cui dovrà seguire la fase di contenzione.

Portando l’apparecchio si può mangiare qualunque cosa?

In linea di massima sì ma con dei particolari accorgimenti: va ridotta l’assunzione di cibi o bevande dolci e sono da evitare gli alimenti appiccicosi (gomme da masticare, caramelle gommose) e gli alimenti duri o croccanti perché potrebbero spezzare i fili che uniscono i brackets.
Quando si mangia è sempre bene ricordare che si porta l’apparecchio anche se con l’andar del tempo la sensazione di averlo scompare; per questo è consigliabile tagliare gli alimenti (soprattutto quelli dalla consistenza dura come le carote) in pezzi piccoli, non addentare con gli incisivi e masticare lentamente.

C’è un limite di età per l’uso dell’apparecchio ortodontico?

Nessun limite di età stabilito. Normalmente si pensa che l’ortodonzia sia rivolta solo ai bambini ma in realtà non è così. A volte l’esigenza di intervenire può essere una motivazione di tipo estetico ad esempio in presenza di un disallineamento dei denti e legata perciò a necessità personali.
Altre volte possono esservi degli obiettivi terapeutici da raggiungere che necessitano l’uso dell’apparecchio anche in età non più giovane: si rende necessario programmare un intervento ortodontico completo o parziale, per ripristinare una funzione alterata o per ottenere un miglioramento della salute orale ad esempio eliminando zone di accumulo di placca.

Cos’è l’ortodonzia pre-protesica?

In alcune situazioni è necessario utilizzare un apparecchio ortodontico per ottenere o ripristinare ad esempio, una corretta spaziatura nell’arcata dentaria al fine di intervenire in seguito con l’inserimento di impianti o protesi singoli o multipli (corone, ponti).
La perdita di uno o più denti in età adulta ad esempio, può portare come conseguenza un mal posizionamento di quelli rimasti che tendono a spostarsi andando ad occupare il posto lasciato dal dente perduto. In tali situazioni riportare i denti nella loro corretta posizione ripristinando lo spazio necessario all’inserimento degli elementi protesici, diviene di vitale importanza.
 
Cos’è l’ortodonzia pre-chirurgica?
Nelle malocclusioni complesse, l’ortodonzia può rendersi necessaria per predisporre gli elementi dentali allineandoli e preparando al chirurgo maxillo facciale la strada per il suo intervento.

Interessato?

Scrivici subito, ti risponderemo nel minor tempo possibile.

PRIVACY

Dichiaro di avere compiuto sedici anni, e se minore di sedici, di essere stato autorizzato dal titolare della responsabilità genitoriale, pertanto acconsento al trattamento dei miei dati personali così come indicato nella Privacy Policy.

COmunicazioni

Acconsento al trattamento dei miei dati personali. Per l’inoltro della newsletter, le comunicazioni via telefono (sms, WhatsApp, telefonata vocale)

Lo studio

Da 30 anni offriamo ai nostri pazienti una vasta gamma di servizi. 

Lo sbiancamento

Scopri i nostri servizi per rendere più luminoso il tuo sorriso.

Ortodonzia invisibile

Scopri i nostri servizi per migliorare la masticazione e l'estetica del sorriso

Dicono di noi

Vuoi conoscere l’opinione dei nostri pazienti?

Indirizzo

Via G. Revere, 3 int. 3
30175 Marghera - Venezia

Contatti

 

 

orari

Lunedì

Martedì

Mercoledì

Giovedì

Venerdì

9.00-12.30 e 14.00-18.30

9.00-12.30 e 15.00-19.30

9.00-12.30 e 14.00-18.30

9.00-12.30 e 15.00-19.30

8.00-14.00

Dentista Mestre, Marghera e Venezia

Interessato?

Scrivici subito, ti risponderemo nel minor tempo possibile.

PRIVACY

Dichiaro di avere compiuto sedici anni, e se minore di sedici, di essere stato autorizzato dal titolare della responsabilità genitoriale, pertanto acconsento al trattamento dei miei dati personali così come indicato nella Privacy Policy.

COmunicazioni

Acconsento al trattamento dei miei dati personali. Per l’inoltro della newsletter, le comunicazioni via telefono (sms, WhatsApp, telefonata vocale)

copyright ©2019 Dr. Paolo Donolato - P.IVA 02454280278 - C.F. DNL PLA 63H22 L736B - Direttore Sanitario dr. Paolo Donolato -  Privacy Policy - Cookies Policy